COMUNICAZIONE DI SERVIZIO ALL'UTENZA ESTERNA

29/05/2020

Sede Soprintendenza
Sede Soprintendenza

Per agevolare il ricevimento della corrispondenza telematica, ed evitare ritardi e disguidi, si raccomanda che l'oggetto delle PEC riporti, ordinatamente, i seguenti elementi minimi indispensabili:
Comune - Indirizzo - Tipo di richiesta/intervento - Richiedente (se non si tratta di casella PEC di Ente) - Riferimento normativo (in caso di richieste di autorizzazione o parere).
Nel caso di invii multipli, relativi a una sola richiesta o corrispondenza, deve essere specificato chiaramente nell'oggetto il numero totale degli invii, in modo che risulti chiaro quando una serie di PEC è completa.
In linea generale non saranno accettati, per l'acquisizione di allegati, i riferimenti a link non istituzionali, specie quelli a carattere temporaneo, che non danno alcuna attestazione circa la corrispondenza tra i documenti detenuti dal mittente e quelli ricevuti dall'ufficio, a cui sono riferiti gli atti dell'ufficio stesso.

Per evitare duplicazioni di protocollazione con possibili ripercussioni sulla brevità di svolgimento delle pratiche, la presentazione via mail di istanze e comunicazioni alla Soprintendenza va effettuata inviando la documentazione AD UNO SOLO dei seguenti recapiti istituzionali:


Posta elettronica certificata (pec) mbac-sabap-bs@mailcert.beniculturali.it per tutti gli ambiti di tutela (archeologica, architettonica, paesaggistica, storico-artistica).
Questa casella è riservata:
- alle categorie di professionisti tenuti alla comunicazione con la PA esclusivamente via pec
- ai messaggi provenienti da casella certificata;
Comunicazioni inviate da recapiti non certificati verranno automaticamente rifiutate.

sabap-bs@beniculturali.it Pratiche architettoniche, paesaggistiche, storico-artistiche


Utili indicazioni sulla modalità di invio di eventuale documentazione integrativa relativa a pratiche già in corso possono essere richieste al funzionario di riferimento.